Tipo di articolo: Download, ID articolo: 37334767, Data articolo: 04/07/2012
(1)
Valuta

Aggiornamenti del sistema operativo per la CPU 315-2DP (6ES7315-2AH14-0AB0)

  • Articolo
  • Riguarda prodotto/i

DESCRIZIONE

Quando si esegue un aggiornamento del sistema operativo, questo va sempre effettuato alla versione più recente disponibile per il prodotto con il corrispondente numero di ordinazione. Le versioni precedenti del sistema operativo sono previste solo come backup per consentire anche un ritorno alla versione originaria, circostanza che tuttavia non si è finora verificata in nessun caso noto.
La versione più recente del sistema operativo di una CPU è valida per tutte le versioni rilasciate per il corrispondente numero di ordinazione.


L'aggiornamento può essere effettuato a scelta tramite Micro Memory Card oppure online.

1. Micro Memory Card

Requisiti per la creazione di una card di aggiornamento del sistema operativo

  • Micro Memory Card con almeno 4 MB di memoria 
    Numero di ordinazione 6ES7953-8LM20-0AA0
  • STEP 7 alla versione V5.1 SP2 o successiva
  • PC con prommer esterno 6ES7792-0AA00-0XA0 o 
    FieldPG / PowerPG per la programmazione della Memory Card

Procedura per la creazione di una card di aggiornamento del sistema operativo con STEP 7

  1. Scaricare il file di CPU desiderato.
  2. Decomprimere il file con un doppio clic sul relativo nome.
  3. Cancellare la Micro Memory Card con il comando: "File/S7 Memory Card/Cancella" in Simatic Manager.
  4. Programmare il sistema operativo selezionando "Sistema di destinazione/Aggiorna sistema operativo" in Simatic Manager,
    selezionare la directory di destinazione e con "Apri" aprire il file CPU_HD.UPD, quindi avviare la procedura di programmazione.
  5. La card di aggiornamento del sistema operativo è programmata se sullo schermo compare il messaggio "L'aggiornamento firmware per l'unità con N. di ordinazione 6ES7315-2AH14-0AB0 è stato trasferito con successo sulla Memory Card S7".

Esecuzione dell'aggiornamento del sistema operativo

  1. Scollegare il rack in cui si trova la CPU dall'alimentazione elettrica (PS).
  2. Staccare il controllore dalla rete di comunicazione.
  3. Inserire nella CPU la card di aggiornamento del sistema operativo preparata.
  4. Collegare il rack in cui si trova la CPU all'alimentazione elettrica (PS).
  5. Il sistema operativo viene trasferito dalla Micro Memory Card alla FLASH-EPROM interna alla CPU. Durante questo periodo di tempo tutti i LED della CPU (FRCE, RUN, STOP, SF, BF) si accendono.
  6. L'aggiornamento del sistema operativo termina dopo circa 2 minuti e si riconosce dal lento lampeggio del LED di STOP della CPU => richiesta di un reset generale del sistema.
  7. Staccare l'alimentazione elettrica e inserire la Micro Memory Card prevista per il sistema operativo.
  8. Collegare l'alimentazione elettrica. La CPU esegue un reset generale, dopo di che è subito pronta per il funzionamento.
  9. Prima di ricollegare il controllore alla rete di comunicazione, occorre sincronizzare l'ora.

2° Online

Requisiti:

  • L'aggiornamento online del firmware è possibile con STEP 7 a partire dalla versione V5.3.
  • L'unità di destinazione nella stazione di cui è necessario aggiornare il firmware deve essere raggiungibile online.
  • Nell’unità deve essere inserita una MMC (Micro Memory Card) come memoria buffer.
  • I file con la versione attuale del firmware devono essere decompressi nel file system del PG o del PC:

    BG_ABL.UPD
    CPU_HD.UPD
    KOMP_1.UPD

    in una cartella possono trovarsi solo i file per una versione di firmware.

Esecuzione di un aggiornamento del firmware

  1. Avviare STEP 7 e passare nella HW Config.
  2. Aprire la stazione con la CPU da aggiornare.
  3. Selezionare la CPU.
  4. Scegliere il comando "Sistema di destinazione > Aggiorna firmware". Il comando di menu è attivabile solo se la CPU selezionata supporta la funzione "Aggiorna firmware".
  5. Nel successivo dialogo "Aggiorna firmware" scegliere, tramite il pulsante "Trova", il percorso verso i file di aggiornamento firmware (*.UPD).
  6. Dopo aver selezionato un file, nei campi in basso del dialogo "Aggiorna firmware" viene visualizzato per quale unità il file è adatto e a partire da quale versione del firmware.
  7. Fare clic sul pulsante "Esegui". STEP 7 verifica se il file scelto per l'unità può essere interpretato e in caso di verifica positiva lo carica nella CPU. Se a questo scopo è necessario modificare lo stato di funzionamento della CPU, tramite dialogo viene richiesta questa azione. La CPU esegue poi autonomamente l'aggiornamento del firmware.
  8. Verificare con STEP 7 (lettura del buffer di diagnostica della CPU), se con il nuovo firmware la CPU si avvia correttamente.

Panoramica dei numeri di ordinazione e versioni attuali delle CPU 315-2DP:

 Numero di ordinazione

Versione
FW

Aggiornamento con ...

6ES7315-2AH14-0AB0

   
 

V3.3.2

Raccomandato per l'aggiornamento

Update V3.3.2 Descrizione

 3152AH14_V332.EXE ( 2847 KB )

 

V3.0.3

Solo backup:

Update V3.0.3 Descrizione

 3152AH14_V303.EXE ( 1869 KB )

 

V3.0.2

Solo backup:

Update V3.0.2 Descrizione

 3152AH14_V302.EXE ( 1864 KB )

 

V3.0.1

Solo backup:

Update V3.0.1 Descrizione

 3152AH14_V301.EXE ( 1864 KB )

.

V3.0.0

Solo backup:

 3152AH14_V300.EXE ( 1864 KB )

 

Update V3.3.2 (6ES7 315-2AH14-0AB0)

La versione suddetta della CPU contiene novità funzionali come ad es. la codifica del blocco o ampliamenti del blocco di stato.

Avvertenza per le dipendenze da STEP 7 e compatibilità in avanti
Per il funzionamento di questa CPU è necessario STEP 7 V5.2 SP1 o versione successiva. Il pacchetto di supporto hardware HSP 218 dovrebbe essere installato.

Per una completa funzionalità è necessario almeno STEP 7 V5.5. Il suddetto pacchetto HSP è contenuto in STEP 7 V5.5 SP1. Le nuove funzionalità necessitano il corrispondente supporto STEP 7 e non sono utilizzabili con versioni STEP 7 precedenti.

 

Con l'aggiornamento al firmware V3.3.2 diventano attive le seguenti modifiche.

  • Eliminate le perdite di dati sporadiche in seguito a un'interruzione di corrente a causa di una richiesta di reset generale (ID evento 16# 6526).
  • Il backup dei dati ritentivi in caso di interruzione di corrente è stato stabilizzato (in relazione alle perdite sporadiche di dati ritentivi con ID evento 16# 4580 "contenuto buffer di backup incoerente").
  • Le connessioni a bit in segmenti di grandi dimensioni vengono ora eseguite correttamente anche sui limiti di segmento.
  • Più connessioni a bit relative allo stesso byte vengono ora eseguite sempre correttamente.
  • La sequenza di comandi "L MW 2,  TAK,  T MW 3,  TAK" funziona ora anche se le aree di "T" e "L" si sovrappongono (come mostrato nell'esempio).
  • Un SDB0 con baud rate non valido non determina più il guasto con codice Z1=914A; ora il baud rate di default dell'MPI è preimpostato a 187,5 kBd.
  • Un'interruzione di corrente durante il monitoraggio online dei blocchi non determina più sporadicamente il guasto con codice Z1=0019 o Z1=F104.
  • In caso di Stato blocco di blocchi di grandi dimensioni (> 16 kByte), le informazioni sullo stato vengono ora visualizzate correttamente anche in indirizzi superiori a 16 kByte.
  • L'aggiunta di un passaggio in S7-Graph e il successivo download di un blocco non determina più un errore di lunghezza di campo per un ciclo. È ora possibile mettere di nuovo in sequenza più blocchi.
  • Ora l'SFC1 "READ_CLK" converte l'anno correttamente in un numero BCD. Le successive istruzioni basate sul formato BCD (ad esempio BTI "BCD-To-Integer") non portano più ad errori di conversione (ad esempio, l'ID evento 16# 2521 "Errore di conversione BCD").
  • Se uno slave è stato attivato con SFC12 e successivamente entra in errore, in caso di ritorno di quest'ultimo durante una transizione da STOP a AVVIAMENTO (ad esempio durante l'avvio della CPU), l'identificazione di errore di accesso I/O non rimarrà sporadicamente attiva.
  • In caso di CPU configurata come I-Slave, un breve aumento degli eventi (ad esempio a causa di problemi nel bus) non causa più il guasto Z1=E800.
  • Nel caso di un numero elevato di eventi simultanei sulla linea DP (guasti e ritorni delle stazioni, diagnosi ecc.) non si verifica più in modo molto sporadico il guasto Z1=E802.

Update V3.0.3 (6ES7 315-2AH14-0AB0)

La suddetta versione della CPU non contiene alcuna novità funzionale.

Avvertenza per le dipendenze da STEP 7 e compatibilità in avanti
Per il funzionamento di questa CPU è necessario STEP 7 V5.2 SP1 o versione successiva con relativo HSP. Il pacchetto di supporto hardware HSP 177 dovrebbe essere installato.

Con l'aggiornamento firmware V3.0.3 diventano attive le seguenti modifiche.

  • Se uno slave non è più accessibile, ad esempio perché il cavo del bus è stato scollegato, la relativa immagine di processo degli ingressi sulla CPU può ora essere impostata su False in tutta sicurezza.

  • La lettura di 4 byte con l'SFC14 porta ora anche il valore corretto degli ultimi 2 byte.
  • La cancellazione e la creazione di un DB con lo stesso numero per mezzo degli SFC "Elimina DB" e "Crea DB" possono ora venire eseguite nello stesso ciclo.

  • Se viene programmato un OB35 con intervalli di allarme fino a 5 ms, in caso di sovraccarico di blocchi la CPU non va più sporadicamente in STOP con errore di richiesta OB.

  • Il caricamento delle versioni firmware non viene più annullato con il messaggio 13:4759 "Il firmware non viene accettato dal modulo".

  • L'assegnazione successiva di 3 o più bit in successione (ad es. 0.0, 0.1, 0.2, ...) è ora eseguita sempre correttamente.
  • Con gli SFB 52 e 53 è ora possibile utilizzare anche il tipo di dati Carattere (CHAR) per puntatori ANY.
  • Durante l'apertura di un DB con accesso indiretto "AUF  DI [DBW x]“ la CPU non va più in STOP con errore di lunghezza di campo.
  • Utilizzando gli SFC 22 e 23 con sovraccarico di un DB appena cancellato in RUN non si verifica più sporadicamente il guasto con Z1=F004 e/o Z1=4111.  
  • L'SFC 24 "TEST_DB" ora, con DB presente, fornisce sempre la lunghezza del DB corretta, indipendentemente dal suo attributo di memoria o dall'SFC83 richiamato in parallelo.

Update V3.0.2 (6ES7 315-2AH14-0AB0)

La suddetta versione della CPU non contiene alcuna novità funzionale.

Avvertenza per le dipendenze da STEP 7 e compatibilità in avanti
Per il funzionamento di questa CPU è necessario STEP 7 V5.2 + SP1 con relativi HSP. Il pacchetto di supporto hardware HSP 177 dovrebbe essere installato.

Con l'aggiornamento firmware V3.0.2 diventano attive le seguenti modifiche.

  • Gli accessi a dati di DB parzialmente qualificati (ad es. L  DW 0) dopo diramazioni (salto, CALL)  sono ora effettuati correttamente nel DB aperto e non più sporadicamente in un DB aperto poco dopo nell'esecuzione del programma.
  • Durante il download di programma in cui è contenuto il comando MCRA, non si verificano più blocchi del sistema di Engineering.
  • Durante l'osservazione online di blocchi e tabelle di variabili, viene ora impedito l'errore sporadico di sistema con Z1=97ea.

Update V3.0.1 (6ES7 315-2AH14-0AB0)

La suddetta versione della CPU non contiene alcuna novità funzionale.

Avvertenza per le dipendenze da STEP 7 e compatibilità in avanti
Per il funzionamento di questa CPU è necessario STEP 7 V5.2 SP1 o versione successiva. Il pacchetto di supporto hardware HSP 177 dovrebbe essere installato.

Con l'aggiornamento firmware diventa attiva la seguente modifica.

  • Gli accessi a parametri FC strutturati (ad es. T  #IN3.FAnz,  IN3 = DB trasferito)  con successivo comando "AUF DB" non accedono più da subito al DB trasferito ( IN3 ) e non più nel blocco aperto con "AUF DB".