Tipo di articolo: FAQ, ID articolo: 44383954, Data articolo: 30/11/2014
(1)
Valuta

Quali IO-Controller e IO-Devices supportano in STEP 7 V5.5 le funzioni IRT, l'avviamento priorizzato, MRP, MRPD, PROFIenergy, Shared-Device, I-Device, funzionamento sincronizzato, ridondanza di sistema e gestione delle opzioni?

  • Articolo
  • Riguarda prodotto/i

Descrizione
Questo articolo presenta una panoramica dei PROFINET IO-Controller e IO-Devices che supportano le seguenti funzioni PROFINET in STEP 7 V5.5:

Per i seguenti PROFINET IO-Controller è possibile progettare in STEP 7 V5.5 le suddette funzioni PROFINET.

IO-Controller_PROFINET_functions_en.pdf ( 72 KB )

Per i seguenti PROFINET IO-Devices è possibile progettare in STEP 7 V5.5 le suddette funzioni PROFINET.

IO-Device_PROFINET_functions_en.pdf ( 72 KB )

Avvertenza
L'articolo con ID 49311792 presenta una panoramica dei PROFINET IO-Controller e IO-Devices di SIMOTION e SINAMICS, che supportano le funzioni PROFINET di cui sopra.

Comunicazione isocrona real time (IRT)
Sistema di trasmissione isocrono per lo scambio ciclico di dati IRT tra dispositivi PROFINET. Per i dati IRT è disponibile una larghezza di banda riservata all'interno del clock di trasmissione. La larghezza di banda riservata garantisce che i dati IRT possano essere trasmessi ad intervalli sincronizzati riservati anche in caso di altro carico elevato sulla rete (ad es. comunicazione TCP/IP o altra comunicazione real time).

Avviamento priorizzato
L'avviamento priorizzato definisce la funzione PROFINET per accelerare l'avviamento di IO-Devices in un sistema PROFINET IO con comunicazione RT e IRT.

La funzione riduce il tempo di cui necessitano gli IO-Devices configurati conformemente per raggiungere lo scambio ciclico di dati utili nei seguenti casi:

  • dopo il ritorno dell'alimentazione elettrica
  • dopo il ritorno di stazione
  • dopo l'attivazione di IO-Devices

Media Redundancy Protocol (MRP)
La media redundancy è una funzione per garantire la disponibilità della rete e dell'impianto. Le linee di trasmissione ridondanti (topologia ad anello) provvedono affinché in caso di guasto di una linea di trasmissione venga messa a disposizione una via di comunicazione alternativa.

Media Redundancy with Planned Duplication (MRPD)
Con l'espansione MRP "Media Redundancy with Planned Duplication" (MRPD) si ottiene una ridondanza del mezzo con brevi tempi di aggiornamento (insieme a IRT).
L'MRPD si basa su IRT ad "alte prestazioni" e MRP. Per ottenere la ridondanza del mezzo con brevi tempi di aggiornamento, i dispositivi PROFINET che fanno parte dell'anello inviano i loro dati in entrambe le direzioni. I dispositivi ricevono questi dati su entrambe le porte dell'anello per cui non occorre tempo per la riconfigurazione dell'anello. Come nell'MRP la gestione della ridondanza impedisce loop di telegrammi di dati.

PROFIenergy
Funzione per il risparmio d'energia nel processo, ad esempio nei tempi di pausa, disinserendo l'alimentazione del trasduttore e di carico del gruppo di potenziale tramite comandi PROFIenergy standardizzati.

Ulteriori informazioni su PROFIenergy sono riportate nei manuali disponibili per il download negli articoli con i seguenti ID:
 

Manuale Descrizione Articolo con ID
SIMATIC PROFINET Descrizione del sistema Informazioni generali su PROFIenergy 19292127
SIMATIC S7-300 con interfaccia PROFINET PROFINET IO-Controller o IO-Device con PROFIenergy 12996906
Software di sistema per S7-300/400 - Funzioni standard e di sistema
Volume 1 e Volume 2
Trasmissione e ricezione di set di dati (PROFIenergy)
  • L'SFB73 "RCVREC" consente di ricevere i set di dati (PROFIenergy) nell'I-Device da un IO-Controller di livello superiore.
  • L'SFB74 "PRVREC" consente di mettere a disposizione di un IO-Controller di livello superiore i set di dati (PROFIenergy) dell'I-Device.
44240604
SIMATIC HMI Pannelli operatore Comfort Panel Comando della retroilluminazione del pannello operatore con PROFIenergy 49313233
SIMATIC ET 200S: modulo power PM-E Disinserimento del gruppo di potenziale tramite PROFIenergy 43582121
SIMATIC ET 200S: avviatori motore ET 200S HF Disinserimento del motore e misurazione della corrente attuale del motore con PROFIenergy 6008567
SENTRON PAC3200 / PAC4200 Integrazione del multimetro SENTRON PAC in PROFINET e PROFIenergy con il modulo SENTRON SWITCHED ETHERNET PROFINET 26504372
SIRIUS Motor Starter M200D
per PROFIBUS / PROFINET
PROFIenergy con avviatore motore M200D 38823402
ET 200S Avviatori motore, Avviatori motore a prova di errori, Tecnica di sicurezza PROFIenergy con avviatore DPV1 6008567
ET 200pro Motor starters PROFIenergy con avviatore motore
ET 200pro
22332388

Shared-Device
IO-Device che mette i suoi dati a disposizione di più IO-Controller.

I-Device
La funzione "I-Device" (Intelligent IO-Device) di una CPU consente di scambiare i dati con un IO-Controller in modo deterministico e quindi di utilizzare la CPU ad es. come unità di elaborazione intelligente di processi parziali. L'I-Device è in tal caso collegato come IO-Device a un IO-Controller "di livello superiore".
L'elaborazione è garantita dal programma applicativo nella CPU. I valori di processo registrati nella periferia centrale o decentrata sono pre-elaborati dal programma applicativo e messi a disposizione di una stazione di livello superiore tramite l'interfaccia all'IO-Device della CPU o dei CP.

In un'interfaccia PROFINET, oltre che svolgere il ruolo di IO-Device, un I-Device può anche essere un IO-Controller, a seconda della configurazione.
In questo modo l'I-Device tramite la sua interfaccia PROFINET può essere parte di un sistema IO di livello superiore e come IO-Controller stabilire un sistema IO di livello inferiore.
Un I-Device può essere inoltre utilizzato come Shared-Device.

Funzionamento sincronizzato di dati di processo
Dati di processo, ciclo di trasmissione tramite PROFINET IO e programma applicativo sono sincronizzati reciprocamente per ottenere la massima deterministica. I dati in ingresso e in uscita della periferia distribuita nell'impianto sono rilevati contemporaneamente ed emessi contemporaneamente. Il ciclo PROFINET IO equidistante forma il relativo clock.

Ridondanza di sistema
La ridondanza di sistema è un collegamento di IO-Device tramite PROFINET nella quale tra ogni IO-Device e ognuna delle due H-CPU esiste una connessione di comunicazione. Questa connessione di comunicazione può essere stabilita tramite una qualsiasi interconnessione topologica. Solo dalla topologia di un impianto è possibile riconoscere se un IO-Device è collegato in ridondanza di sistema.

A differenza del collegamento unilaterale di IO-Device, il guasto di una CPU non determina il guasto degli IO-Device collegati con tale CPU.

Controllo di configurazione (gestione opzioni)
Il controllo di configurazione consente di predisporre la struttura del proprio sistema di automazione per future espansioni e modifiche. Il controllo di configurazione implica la progettazione anticipata dell'espansione massima prevista per il proprio sistema di automazione che potrà successivamente essere modificata in modo flessibile con un programma applicativo.

Si distingue in tal caso fra le seguenti varianti:

  • controllo di configurazione con slot vuoti (gestione opzioni)
  • controllo di configurazione senza slot vuoti (gestione opzioni)
  • espansione della configurazione (messa in funzione progressiva)

Altre informazioni
L'articolo con ID 102325771 contiene una panoramica degli IO-Controller e IO-Devices, che supportano le funzioni IRT, avviamento priorizzato, MRP, MRPD, PROFIenergy, Shared-Device, I-Device, funzionamento sincronizzato, ridondanza di sistema e gestione delle opzioni in STEP 7 (TIA Portal).